Destinazione: Italia

Italia, affascinante e vario

L’Italia è un paese europeo appartenente alla zona mediterranea.  Il paese è un importante meta di vacanza, sia per gli Italiani che per i stranieri, perché l’Italia è un paese estremamente affascinante e vario in termini di clima, natura, cultura, tradizioni, gastronomia e vini e ci sono certamente numerose vacanze necessarie per scoprire il paese in tutte le sue diverse sfaccettature.
Insieme a Francia e Germania costituisce il traino culturale ed economico d’Europa ed è spesso considerata, al pari della Grecia, la culla della civiltà occidentale contemporanea, anche grazie al ruolo storico svolto dall’Impero Romano.

L’Italia ha una superficie complessiva di 301.340 chilometri quadrati, mentre la popolazione si aggira intorno ai 60 milioni di abitanti.

Il paese si caratterizza per la sua celebre forma allungata, simile a quella di uno stivale: si tratta di una penisola, collegata all’Europa centro-settentrionale attraverso la catena delle Alpi, che si estende sull’asse nord-ovest/sud-est avvicinandosi progressivamente ai Balcani attraverso il territorio pugliese e al continente africano tramite le isole della Sicilia.

Il territorio italiano è collinare per il 41,6% sulla superficie nazionale, montuoso per il 35,2% e pianeggiante per il restante 23,2%. Le montagne sono presenti pressoché in tutte le regioni, ma le più alte si trovano nelle regioni settentrionali. Il Trentino Alto Adige e la Valle d’Aosta non presentano colline né pianure, e sono regioni interamente montagnose; la Puglia è la regione meno montuosa, con solo lo 0,3% di territorio occupato da rilievi.

Vi sono numerosi fiumi (i più importanti sono il Po, il Tevere e l’Arno) e laghi (come i laghi di Como, Garda, Maggiore, Trasimeno, Albano e Lesina, di varia origine glaciale, vulcanica, costiera o artificiale).

Clima

L’Italia è molto allungata con i suoi 1300 km e il clima al Nord è leggermente diverso dal Sud. Il clima italiano è generalmente definito “mediterraneo”, ovvero caratterizzato da inverni miti ed estati calde. Tuttavia, nell’entroterra e nelle regioni settentrionali è più diffuso un clima continentale con inverni freddi ed estati calde.
Il clima italiano si può suddividere in tre grandi macroaree:

  • quella umida subtropicale, che riguarda tutta la Pianura Padana e gran parte della costa adriatica
  • quella mediterranea ad estati calde, che si dirama dalla Liguria alla Calabria, oltre che in Sicilia e Sardegna
  • quella oceanica, che è tipica della zona appenninica, prealpina, del Gargano e delle Murge.

Per quanto riguarda la temperatura nelle principali città: a Roma la temperatura media del mese di gennaio è di 3 – 13 °C, quella di agosto va dai 22 ai 28 °C (con picchi assoluti di – 7 °C a gennaio e 46 gradi in agosto). Milano passa dai 3 °C di gennaio ai 25 di luglio, con una nuvolosità abbastanza consistente durante tutto l’anno. Napoli ha una media invernale di 8 °C e una estiva di circa 28 °C.

Storia

I primi insediamenti urbani in Italia risalgono al I millennio avanti Cristo: dapprima la civiltà villanoviana, successivamente quella etrusca e solo in seguito quella romana hanno costituito forme di governo territoriale e di sviluppo culturale coerenti. 

Durante l’Impero romano l’Italia è al centro di un territorio vastissimo, che si espande dal Nord Europa fino all’Africa mediterranea, e il progressivo sviluppo di città con al loro interno vari elementi monumentali (Anfiteatro, Foro Romano etc.) ha definito l’urbanistica italiana in modi molto simili a quello che vediamo oggi. L’uso romano di collegare i nuovi domini con strade consolari ha ulteriormente avvantaggiato i collegamenti lungo la penisola, e i percorsi delle varie strade (Appia, Flaminia, Aurelia, Salaria etc.) sono ancora oggi basati su quelli di origine romana.

Con la caduta dell’Impero romano l’intera penisola attraversa un periodo di instabilità e una successione progressiva di dominatori provenienti dal Nord: Franchi, Visigoti, Ostrogoti, Longobardi e non solo. È solo intorno all’VIII secolo che lo Stato della Chiesa costituisce il suo potere temporale sul centro-nord Italia, dominando la scena nazionale, insieme ai vari regni (quello delle Due Sicilie, i ducati lombardo-emiliani, il Granducato di Toscana e il Regno di Sardegna) e a più riprese fino all’Unità d’Italia.
La penisola, da sempre divisa, trova la sua definitiva unità solo alla fine del XIX secolo, grazie alla progressiva espansione del Regno di Sardegna che, controllato dalla Casa Reale dei Savoia, annette tutti i territori della penisola, trasferendo in dieci anni la capitale da Torino a Firenze e infine a Roma, dove il potere papale è sostituito da quello civile.
L’Italia è protagonista in entrambi i conflitti mondiali: esce vincitrice dalla prima e sconfitta dalla seconda, con enormi danni umani e materiali. Il 2 giugno 1946 il popolo partecipa al referendum che trasforma il paese da monarchia a repubblica.

Il secondo dopoguerra ha rappresentato una vera rinascita dell’Italia, con un ammodernamento infrastrutturale, civile, politico e culturale che ha interessato vari settori, pur tra differenze e profonde instabilità politiche.

 

Eventi e manifestazioni

Il calendario delle festività in Italia è fortemente influenzato dalla tradizione cattolica: tra le principali festività nazionali troviamo il Natale, la Pasqua (e Lunedì dell’Angelo), Ognissanti (1° novembre) e l’Assunzione di Maria, comunemente detta Ferragosto (15 agosto). Vi si aggiungono inoltre la Festa della Liberazione (25 aprile), la Festa del Lavoro (1° maggio) e la Festa della Repubblica (2 giugno).

In tutti i comuni vi è anche la festa patronale, ovvero la ricorrenza religiosa del santo patrono cittadino, che è giorno festivo a tutti gli effetti con astensione dal lavoro e dalle scuole.

L’Italia ospita innumerevoli eventi culturali e sportivi. Tra i più celebri il Festival del Cinema di Venezia, il Festival della canzone italiana a Sanremo e la Festa del Cinema di Roma, oltre alle settimane della moda che si tengono a Milano (una delle “quattro capitali” della moda mondiale insieme a Parigi, New York e Londra) e Firenze.
Tra gli eventi di rilievo culturale nazionale che si tengono nelle altre città possiamo segnalare il Palio di Siena, la Corsa dei Ceri a Gubbio, la Giostra della Quintana a Foligno e numerosi altri esempi di come cultura, religione e tradizioni si mescolino in eventi dal richiamo internazionale.

 

La cucina Italiana e prodotti tipici

La dieta mediterranea è il cuore della cucina italiana. La cucina italiana è tra le massime espressioni gastronomiche al mondo, grazie all’enorme quantità di ricette e tradizioni culinarie derivanti dalle influenze nazionali e internazionali accumulatesi nel corso dei secoli.
Se la cucina italiana è un insieme di piatti, ingredienti e materie prime di ottima qualità, sono le singole tradizioni culinarie di città e regioni a definire un vero universo del “mangiare italiano”, che spesso varia significativamente anche a pochi chilometri di distanza.
L’Emilia Romagna è considerata la culla della cucina del Bel Paese, in una regione da dove provengono piatti celeberrimi come le lasagne, il ragù, i cappellacci, i tortellini, il Parmigiano Reggiano, il prosciutto di Parma, l’aceto balsamico di Modena IGP e non solo.
Di particolare interesse è la cucina napoletana (con la pizza, i dolci, la pasta e i piatti di pesce) e la cucina romana e laziale (bucatini all’amatriciana, coda alla vaccinara, trippa, pajata, saltimbocca alla romana, supplì al telefono e via discorrendo), ma di particolare pregio sono anche le tipicità di Toscana, Umbria, Liguria, Puglia, Sicilia e più in generale ogni regione ha il suo vero e proprio patrimonio da mettere in tavola. L’Italia conserva intatte le centinaia di tipicità che la rendono celebre in tutto il mondo, pensiamo alla coltivazione dei vini e alla produzione dell’olio extra vergine di oliva del centro Italia, ai limoni della Costiera Amalfitana e alle ciliegie di Vignola. Molte produzioni sono protette attraverso le sigle IGP/IGT (Indicazione Geografica Protetta/Tipica) e DOC/DOCG/DOP (Denominazione di Origine Controllata e Garantita/Protetta).

Possiamo certamente dire che qualunque regione visiti in Italia, ci sono sempre da gustare deliziosi piatti e ottimi vini.

Seleziona una regione

Alcuni dei nostri viaggi in Italia

viaggi a piedi

Via Francigena

La Via Francigena è un viaggio a piedi attraverso un paesaggio incontaminato tra la Toscana ed il Lazio, una camminata tra città e luoghi culturali

Vedi il tour »
viaggi a piedi

I vulcani di Sicilia

Questo tour a piedi tra i vulcani di Sicilia è semplicemente fantastico, perché combinerete camminate, relax nelle spiagge ed un’esperienza culinaria

Vedi il tour »
viaggi a piedi

Via Spluga

La Via Spluga è un sentiero escursionistico e culturale nelle Alpi centrali che da secoli unisce le località di Coira, Thusis e Chiavenna

Vedi il tour »