Destinazione: Italia – Trentino-Alto Adige

Il Trentino-Alto Adige è una regione del Nord Italia in grado di offrire momenti ricchi di avventura e divertimento, ma anche di riposo e meritato relax. Vi aspettano suggestivi panorami naturali, occupati dalla rigogliosa vegetazione di pittoresche valli come la Valle Isarco, la Val Pusteria e la Val Venosta, detta anche la valle dei frutteti. A dominare le verdi vallate sono le bianche vette che compongono la meravigliosa catena delle Dolomiti. È un luogo ideale per sciare, camminare sui numerosi sentieri segnalati, pedalare lungo la Drava o la vecchia ex-ferrovia e MTB sui sentieri di montagna.

Storia

Il territorio, già abitato in epoca mesolitica, cioè al termine dell’ultima glaciazione, come testimoniano i resti risalenti al 12.000 a.C. rinvenuti in Val d’Adige. Furono i romani che si stabilirono durante il I secolo a.C. e che vi rimasero fino alla caduta dell’Impero Romano d’Occidente dopo aver fondato la città di Trento facendone un importante comune. Passato nelle mani di Odoacre, poi degli Ostrogoti e infine dei Longobardi, entrò a far parte del Sacro Romano Impero fino a quando Corrado II lasciò la gestione del potere temporale nelle mani dei vescovi di Trento e Bressanone. Dopo una breve parentesi dove la regione passò alla Repubblica di Venezia e dopo l’avvento dei francesi di Napoleone, furono i conti di Tirolo a governare il territorio entrato a far parte dell’Austria. La prima guerra mondiale permise l’annessione al Regno d’Italia di tutto il Trentino e parte dell’Alto Adige.

 

Territorio

Il Trentino-Alto Adige confina ad Est ed a Sud-Est con il Veneto, ad Ovest ed a Sud-Ovest con la Lombardia, a Nord ed a Nord-Est con i Länder austriaci del Tirolo ed il Länder di Salisburgo, a Nord-Ovest con il cantone svizzero dei Grigioni. La Valle Aurina è la valle più settentrionale di tutta l’Italia ed il centro abitato di Predoi è il più settentrionale situato tra i piedi della valle e la Vetta d’Italia, al confine austriaco. Il Trentino Alto Adige è chiamato la “terra delle montagne” perché è quasi interamente montuoso e comprende le Alpi Retiche, l’Atesine e le famose Dolomiti. Il Trentino Alto Adige è sinonimo di natura, con le splendide vette delle Dolomiti, Patrimonio Unesco, con il verde altopiano dell’Alpe di Siusi, con i suoi boschi di conifere e faggi che si alternano a prati e pascoli. In questo ambiente naturale sarà possibile trovare quasi tutte le specie di flora e fauna alpine, compreso l’orso bruno. In Trentino Alto Adige sono presenti 10 parchi naturali, tra cui il Parco dello Stelvio, il Parco Naturale Sciliar-Catinaccio, il Parco Naturale di Tessa e il Puez-Odle.

 

Clima

In questa regione il clima è un misto tra continentale ed alpino, che interessa soprattutto l’area di alta montagna; c’è un’eccezione: individualmente per la sua configurazione, la zona del Lago di Garda ha il carattere di un clima mediterraneo più mite. Le Alpi permettono un effetto “barriera” contro le perturbazioni dell’Europa Settentrionale ed Orientale, tanto da ridurre sensibilmente l’intensità delle piogge nelle valli più settentrionali. In Trentino i maggiori acquazzoni si verificano durante le stagioni intermedie mentre in Alto Adige si verificano principalmente in estate. In inverno la neve la fa da padrona fino al giungere della primavera.

 

La cucina e prodotti tipici 

Le influenze tipicamente austriache ed alpine si ritrovano anche nell’enogastronomia a partire dal pane alle marmellate, prediligendo ovviamente i prodotti locali. Patria dello speck IGP, questa regione offre molti prodotti DOP e DOC come mele, formaggi e vini.

Tra le specialità non si possono dimenticare i famosi canederli: un impasto di pane raffermo ripieno di formaggi, speck che può essere cotto in brodo o con burro fuso. Da segnalare i gustosi formaggi altoatesini che, per la maggior parte del tempo, vengono prodotti in malga. Tra questi i più famosi sono il Trentingrana, il Puzzone di Moena, il Vezzena e la Poina. Un altro prodotto interessante del territorio sono i vini che vengono realizzati seguendo la tradizione. Lo stesso vale per i distillati: le grappe trentine che sono celebri in tutto il mondo.

 

Luoghi e attrazioni da visitare 

La caratteristica naturale più suggestiva sono le Dolomiti. Esse rientrano nel Patrimonio Mondiale dell’UNESCO e offrono un’esperienza indimenticabile per gli amanti dello sci e degli sport invernali. Inoltre, questa regione custodisce incredibili tesori artistici, monumenti ed opere architettoniche che combinano il gotico austriaco con quello del Rinascimento italiano. Il percorso alla scoperta di questa regione parte da Trento, nota come luogo di incontro del Concilio Ecumenico (1545-1563); la città vanta una cattedrale romanica lombarda ed il castello del Buonconsiglio. La seconda tappa è Bolzano, la “Porta delle Dolomiti” e simbolo della fusione della cultura latina e germanica, come si può ben vedere nella cattedrale gotica. Altri luoghi importanti sono Rovereto, con i suoi musei, i castelli, l’Eremo di San Colombiano, la grande “campana della pace” ed il Museo MART, nuovo polo dell’arte moderna, e Riva del Garda, con il Palazzo Pretorio e la sua austera ma elegante Fortezza del XIII secolo, la Rocca. Numerosi anche i santuari che cospargono il paesaggio, tra cui la Montagnaga di Pinè e la Madonna del Monte di Rovereto. I castelli della regione sono incantevoli: una visita ai Castelli di Tirolo, Roncolo, Appiano e di Beseno, dove coniugherete la storia con i panorami mozzafiato.

Walking in the heart of Alto-Adige

I nostri viaggi in Trentino-Alto Adige