Destinazione: Italia – Veneto

Il Veneto è una regione dell’Italia nord-orientale compresa tra le Dolomiti ed il mare Adriatico. Le caratteristiche del territorio, unite ad un immenso patrimonio culturale e ad una storia millenaria, fanno del Veneto una delle mete turistiche più apprezzate d’Italia.

Storia

Abitata fin dall’antichità, la regione fu occupata dai Romani a partire dal II secolo a.C. e le sue vicende storiche sono comuni a quelle delle altre regioni dell’Italia settentrionale: invasioni barbariche, insediamenti di popoli germanici e franchi. Dopo un’effimera espansione degli Scaligeri di Verona, alla fine del Medioevo fu la repubblica di Venezia a unificare la regione che, da quel momento, seguì la storia della Serenissima. Con la soppressione della Repubblica, nel 1797 il Veneto divenne possedimento austriaco e, nel 1805, passò al Regno d’Italia. La Restaurazione lo inglobò nel Regno Lombardo-Veneziano e dopo la Terza Guerra d’Indipendenza fu annesso al Regno d’Italia (1866).

 

Territorio

Il Veneto è una regione di bellezze naturali, dalla catena delle Dolomiti Orientali, Patrimonio Mondiale Unesco, al Lago di Garda, il più grande lago d’Italia, all’altopiano di Asiago, luogo incantevole dove marmellate e latticini vengono esportati in tutto il mondo. Nelle Dolomiti orientali si trova la Marmolada, la vetta più alta del Veneto (3.343 metri). Sulle Alpi Carniche si trovano le suggestive Tre Cime di Lavaredo. A sud delle Dolomiti si estende la cintura delle Prealpi Venete, che presenta massicci aridi e altipiani boscosi, ad esempio quello di Asiago. La pianura compresa tra l’Adige ed il Po si chiama Polesine. La pianura veneta è attraversata dai fiumi Po, Adige, Brenta, Piave, Livenza e Tagliamento, ed è interrotta da colline come i Colli Euganei ei Colli Berici. Tra il Delta del Po e la foce del Tagliamento, le coste dell’Adriatico sono caratterizzate da lagune tra cui la più famosa: la Laguna di Venezia.

 

Clima

Il clima del Veneto varia a seconda della distanza dal mare e dell’altitudine: è continentale, con inverni freddi e lunghi ed estati brevi e calde in pianura; alpino, con estati fresche ed inverni rigidi, nell’estremo nord; mite lungo la costa adriatica e lungo le coste del Lago di Garda.

 

La cucina e prodotti tipici 

La cucina veneta è estremamente varia. In tutta la regione i piatti a base di riso, verdure e soprattutto polenta, vera base di tante preparazioni, sono i più diffusi. La polenta, ad esempio, viene servita con gli ottimi fagioli di Lamon del Bellunese e con il baccalà mantecato, specialità di Venezia. Ottimi i bigoli con anatra o alici ed i famosi gnocchi del Carnevale di Verona. Il mare, le lagune, il lago di Garda ed alcuni fiumi forniscono il pesce che compone piatti tipici della regione come il risotto di pesce con capesante, scampi e seppie. Una ricetta classica veneziana, trevigiana per la precisione, è la sopa cauda, ​​una sorta di tortino di piccione servito con brodo caldo. Come prodotti tipici citiamo i tanti tipi di formaggio (es. Casatella Trevigiana, Montasio, Provolone Valpadana e Taleggio) e poi ci sono i salumi Prosciutto Veneto Berico Euganeo DOP, Sopressa Vicentina DOP e Zampone. Veneto è anche la regione di cinque diverse varietà di Radicchio e dell’asparago bianco. Il Veneto ha molti vini Doc e Docg, tra cui Soave, Valpolicella, Bardolino, Recioto e lo spumante Prosecco che sono famosi in tutto il mondo.

 

Luoghi e attrazioni da visitare

Il Veneto vale la pena di essere visitato per le sue bellezze naturali e per le sue importanti città d’arte. Ecco i dieci luoghi che consigliamo di visitare:

  1. Venezia: insieme alla sua laguna Patrimonio dell’Umanità Unesco, è una città incredibile per i suoi immensi tesori artistici e storici. Venezia ed i suoi luoghi simbolo sono rinomati in tutto il mondo: Piazza San Marco con il suo Campanile, la Basilica di San Marco ed il Palazzo Ducale, il Ponte di Rialto, i suoi palazzi e le sue chiese, i suoi canali e le sue strade (le “calle”), così come il suo Carnevale e la sua Regata Storica, il vetro veneziano ed i merletti di Burano.
  2. Le Ville Palladiane: costruite attorno alla metà del XVI secolo, sparse tra le province di Vicenza, Padova, Treviso e Rovigo, sono una parte fondamentale dell’eredità del Palladio
  3. Dolomiti bellunesi: tra le montagne più belle del mondo, comprendono alcuni dei maggiori gruppi dolomitici, come le Tre Cime di Lavaredo, la Marmolada, il Monte Civetta.
  4. Le colline del Prosecco: nelle colline ricamate di vigneti tra Conegliano e Valdobbiadene si produce un vino bianco di fama internazionale.
  5. Verona: la città dell’amore e dell’opera lirica è una città elegante e ricca di attrazioni.
  6. Il Delta del Po: è una vasta area protetta di zone umide compresa tra il corso del Po di Goro ed il fiume Adige abitata da più di 300 specie di uccelli, meta ambita del birdwatching.
  7. Lago di Garda: lungo la sponda orientale del lago si trovano paesi pittoreschi, ma anche località termali, possibilità di trekking e parchi di divertimento.
  8. Cittadella: un’affascinante città murata di origine medievale a pochi chilometri da Padova
  9. Padova: una città raffinata che merita una visita anche solo per ammirare i capolavori di Giotto nella Cappella degli Scrovegni.
  10. Bassano del Grappa: situata ai piedi del Monte Grappa, è famosa per il suo ponte di legno coperto disegnato dal Palladio e per il suo centro storico.

I nostri viaggi in Veneto